venerdì 26 novembre 2010

Contornator cortese


Tratto i contorni, sagome a morto, sono specialista

forse dovrei chiavare ma la mia è vocazione

ora ti stendi rottainculo, schiena a terra

sono ore che non piscio, ti contornerò di piscio

e starai immobile fino a quando non si sarà asciugato

allora non saremo più niente, vapore.

9 commenti:

  1. inalare le dissolvenze

    RispondiElimina
  2. della grappa testa e coda sono velenose.
    solo il tronco mi raccomando

    RispondiElimina
  3. a me il tronco oste della malora

    RispondiElimina
  4. questa poesia mi appaga.
    e apprezzo molto la foto che hai scelto per accompagnarla.

    RispondiElimina
  5. sempre gentile
    vuoi diventare la mia amichetta di giochi?

    RispondiElimina
  6. Oh che meraviglia.
    I miei saluti dilaudid.

    Volevo anche dire che...mi manca o'k...dove diavolo è finito?
    Forse se mi rimetto a scrivere torna?

    RispondiElimina
  7. finire l'infinito, contornare l'incontornabile

    RispondiElimina