giovedì 14 gennaio 2010

Vissi di visi
























Negli archivi, nelle catalogazioni, nei pensierini annotati tutto tace
il collezionista controlla le sue ossessioni senza occhi
ripassa e tocca, allinea e confronta, osserva i suoi tesori
non una voce, non una diversità
tutto come sempre.




9 commenti:

  1. il collezionista ama l'ordine, no? dev'essere tutto come sempre.

    RispondiElimina
  2. tatti dilaudid14 gennaio 2010 16:36

    per le collezioni virtuali c'è il problema tattile

    RispondiElimina
  3. dilàudìunavocenuova eilcuoresobbalzò15 gennaio 2010 09:25

    ...fino all'arrivo del nuovo esemplare che tutto travolge e scompiglia come una pioggia di sassi nello stagno

    RispondiElimina
  4. lorenzo) senza coccoina non è più la stessa cosa

    anonimo) sassi con tette, mi raccomando

    RispondiElimina
  5. ciao fata, ricordami nelle tue preghierine!

    RispondiElimina