venerdì 13 novembre 2009

Brevità (L'importanza del semaforo)













Ad un semaforo mi innamorai,
con le rotonde ti persi.


9 commenti:

  1. foto meravigliose.

    amore lampo, direi.

    RispondiElimina
  2. con il photored ci sarebbe stata la possibilità di avere la foto dell'attimo eterno

    RispondiElimina
  3. non capisco la prima.
    ma l'ultima mi colpisce assai.

    RispondiElimina
  4. Mi sono innamorata anche io al semaforo...ma era verde e lei passò senza neanche degnarmi di uno sguardo.

    RispondiElimina
  5. hm. l'amore ignorato.
    è forse la forma d'amare più bella.
    la brama per quel che avrebbe potuto essere esclude ogni sofferenza!

    al secondo posto c'è l'amore respinto. la colpa è tutta dell'altro. lo si può odiare in maniera genuinamente esagerata.

    ...eh?....ah. le foto. bè, belle. ma ormai lo sai che ne vado matta! don't fish for anymore compliments, buddy!

    RispondiElimina
  6. bellissime foto...e anche la "brevità" dell'amore...(esiste??)

    RispondiElimina
  7. andrea)ora senza semafori son cazzi

    o'k) anche l'attimo eterno ricordi.

    gozer) le foto non le scego io, sono solo medium

    amnesia) era l'osservazione al semaforo che volevo sottolineare, mi mancherà

    mod) mi piace rompere il cazzo, tu non sei tedesca, scrivi in modo troppo corretto!

    chica)grazie. è un po' come il processo breve, esiste?

    RispondiElimina
  8. dio ti benedica, in genere benedice solo gli stati uniti ma per stavolta

    RispondiElimina