sabato 16 gennaio 2010

Frammento vitale applicato all'inutilità dei blog



















Mentre succhiavo una tetta pensavo all'inutilità dei blog e alla conseguente inutilità sulle discussioni che ho letto in questi giorni. Sarà perchè non sono entusiasta di ciucciar mammelle cascanti, sarà il pelo di contorno al capezzolo, sarà perchè seguivo la strada che ci è stata insegnata da secoli che indica l'obbligatorietà della ciucciata mammellare, tutto mi è apparso chiaro, nitido.
Sarò nell'azione pensata e mai fatta, sarò nei gesti mai compiuti, sarò solo un pensiero incompiuto, sarò negli sguardi abbassati, sarò nella rinuncia, sarò negli orgasmi trattenuti ma mai sarò una discussione sui merdosi blog.


11 commenti:

  1. vienimi a trovare in quei territori di confine

    RispondiElimina
  2. Benvenuto tra gli adoratori del NON.

    RispondiElimina
  3. dilàudìparanoia eanchediqua17 gennaio 2010 11:56

    com'è triste la tua vita, quasi quanto la mia,
    ma non mi sento tuo fratello;
    dunque se vuoi discutere
    non ci contare

    RispondiElimina
  4. Che discussioni?
    Com'è che dormo sempre ai piedi del letto io? Uff.

    RispondiElimina
  5. Shadia è morta incompiuta

    RispondiElimina
  6. grande favollo) c'è discussione e discussione, sulla valenza di un blog mi sembra superflua. porta un po' di capezzoli

    lorenzo) per adesso lo stimo il non, adorare vedremo

    anoparanoia) parliamone sul mio forum fratellastro

    andrea) fattelo dire da bianca, è fine psicologa

    shadia non morirà mai

    RispondiElimina
  7. non ho capito di che cazzo stai parlando crosta di merda sulla natiche di un barbone, ma ti amo.

    RispondiElimina
  8. uffa. bianca non mi risponde al telefono.

    RispondiElimina
  9. avevi voglia di un altro seno, forse...

    RispondiElimina