lunedì 29 giugno 2009

Divergenze parallele


















Durante le derive di un flâneur si decidono destini, un passo dietro l'altro e il mondo viene sollevato dalle più grandi tragedie, soluzioni su soluzioni si accatastano.
Il monologo interiore si interrompe con la preghiera del giorno:
Hai perso un diritto e ritrovato un dovere, il dovere del silenzio.
Dire niente alla tua maniera qualcuno lo potrà trovare elegante ma non potrai più sfuggire al tuo unico dovere.



30 commenti:

  1. un altro post sulle passeggiate. con una passeggiata molti problemi del mondo sono risolti. forse è per questo che i grandi della terra si fanno grandi passeggiate e si riuniscono periodicamente un pò qua e un pò là in giro per il mondo.

    RispondiElimina
  2. il punto di pil cala, diamoci da fare.

    RispondiElimina
  3. Dil, io ti leggo e ti rileggo e ti rileggo ancora... E guardo le foto e godo delle foto e le riguardo ancora... E alla fine sì, "dichiaro di comprendere e di voler continuare".

    RispondiElimina
  4. preghiere silenziose. adoro la donna sul cofano.

    RispondiElimina
  5. le donne sui cofani sarà il titolo della nostra prossima canzone. ligabue potrebbe scrivere:
    ti consumo il sesso sul cofano.
    ma noi siamo molto meglio!

    RispondiElimina
  6. negli archivi di o'keeffe è tutto catalogato, non ho scampo.

    RispondiElimina
  7. il nome dell'artista della foto linkata ha il "ph" (philip): forse per questo non è presente nell'elenco che possiamo leggere in calce al tuo blog cortese

    :)

    RispondiElimina
  8. per forza.
    altrimenti non sarebbe l'ec-citator cortese che tutti noi conosciAMO.

    RispondiElimina
  9. cinasky aveva un altro stile, nulla a che fare con la calce


    io inizio l'opera, uomini grandi e grossi vi guideranno poi verso le vie misteriose dell'eros

    RispondiElimina
  10. dunque queste vie misteriose... spero non abbiano divieti di sosta per il mio camper

    RispondiElimina
  11. "Dichiaro di amarti e di voler continuare"

    RispondiElimina
  12. Come ligabue. Facile. Non più di quattro accordi.
    Grazie, O'K. E' bella pure la donna nel cofano.

    RispondiElimina
  13. niente
    e non ha solo questo talento
    so di certe sue prodezze...

    RispondiElimina
  14. Legatemi dietro come si fa con i barattoli tutti in fila messi sul parafanghi delle macchine con la scritta:JUST MARRIED.Soffrirò in silenzio per i vostri meravigliosi finti amori con colonne sonore tritapalle.

    RispondiElimina
  15. un vero finto amore pùo avere anche una bella colonna sonora
    ti lego sul cofano ed ogni tanto una frustata

    RispondiElimina
  16. Chet Baker. Potrei fare follie.

    RispondiElimina
  17. dilaudid al sapore di pupù30 giugno 2009 23:13

    vuoi assaggiarmi?

    RispondiElimina
  18. Divergenze parallele mentre nella vita i miei binari si scontrano! Perchè allora l'uomo non ha due divergenze parallele tra le gambe anzichè uno solo? Mmmmm...bho!

    RispondiElimina
  19. Grazie a te, PARLO con la luce...

    RispondiElimina
  20. paul gatti) grazie assai

    cumino) una denuncia per stalking ti ha fatto cambiare idea

    Aiko) grazie a me hai visto la luce

    RispondiElimina
  21. comando tattile3 luglio 2009 09:11

    grazie a me TOCCHI la luce

    RispondiElimina
  22. non merito tanto, non ho abbastanza talento per impazzire

    RispondiElimina
  23. L'appetito vien mangiando...

    RispondiElimina
  24. il tuo post piu' bello fra quelli che ho letto finora, almeno per me oggi.
    e.

    RispondiElimina
  25. grazie, rispetto a te son cosa inutile.

    RispondiElimina