domenica 29 novembre 2009

Sconti domenicali


















Questo è un post politico, vuole affermare la possibilità di poter essere felici non per decreto ma per formazione e per scelta, libertà uguaglianza fraternità felicità.
Si sa io son poeta, quindi estremizzo i significati e i non significati, anche il nulla se mi pagano.
Felice diventai
pieno di macchie mi ritrovai
infelice ritornai.




22 commenti:

  1. james spencer1
    james vanderzee2
    otto e mezzo3
    jane fulton4 e 5
    stephane lallemand6

    RispondiElimina
  2. la quattro m'ha fatto stare male

    RispondiElimina
  3. la felicità passa ovunque. non nego che le foto forti mi colpiscono, trovo la malattia una forma di vita molto intensa.

    RispondiElimina
  4. Conosco un mio collega carpentiere che drena i liquidi del suo seno, dopo l'asportazione di un tumore. Egli vive, tuttavia, giulivo, di quella sacca che porta in un borsello, passeggiando per il centro cittadino. Sembra un giovane non giovane, col marsupio, ricolmo di liquidi. Lo apprezzo. A sera , osserva consistenze del prodotto del seno suo Gesù, in controluce. Mastro Sergio, carpentiere.

    RispondiElimina
  5. la quarta foto mi ha colpito in faccia con uno schiaffone che ancora mi brucia. la cinque bellissima. Basquiat un figo

    RispondiElimina
  6. grande favollo) fammi conoscere mastro sergio


    fata)guarda se ti è rimasto il segno dello schiaffone

    andrea) la felicità è risvegliare coscienze attraverso ganci

    RispondiElimina
  7. Dove cazzo passo la felicita' quando ti tolgono un seno,dove cazzo passera'.Bho?

    RispondiElimina
  8. ci sono le protesi, poi c'è la possibilitò o di guarire o altro

    RispondiElimina
  9. domani lo chiedo a mia madre se e' felice.

    RispondiElimina
  10. Un conto è la chemioterapia un altro è essere mutilati. Luisa.

    RispondiElimina
  11. io non voglio fare una tavola rotonda, subire un processo alle intenzioni. espongo un mio punto di vista sfruttando delle foto. ne ho messe altre di foto forti ma non credo di dover spiegare, questo è un blog senza importanza, non faccio divulgazione ne sensibilizzo coscienze

    RispondiElimina
  12. Ma io non ti volevo fare un processo non era mia intenzione e solo che vedendo quella foto veramente forte,mi hai fatto rivivere un momento per niente felice.

    RispondiElimina
  13. Tema ostico. difficile essere felici: a meno che non ci liberi dell'abitudine di pensare al domani.

    RispondiElimina
  14. meraviglioso basquiat con il gattino...e' lui no?

    e poi hai usato alcune delle mie parole preferite in assoluto felicita', uguaglianza, fraternita'....liberta'!

    RispondiElimina
  15. wow..é la prima volta che passo di qua e ogni foto che posti é mozzafiato. "felice" di essere arrivata sul tuo blog oggi.

    RispondiElimina
  16. antonella)a meno che non ci si liberi, può bastare

    nonsisamai)hai indovinato, è proprio lui.


    aurea)salvami aurea, ho visto il tuo blog e mi piace.

    RispondiElimina
  17. ma il bloggo ammerrecano (o ameriGano) non lo aggiorni? visitatore da tumblr

    RispondiElimina
  18. è questo ammeriGano o quello su tumblr? mi annoio, preferisco depilarmi e guardarmi i glutei allo specchio.

    RispondiElimina
  19. se io salvassi te, chi salverebbe me? io vado in giro per virtuali quartieri bui apposta per nascondermi..

    RispondiElimina
  20. salvezza mezza bellezza. ti salveresti in quanto portatrice di salvezza ma meglio che tu ti nasconda, i salvatori fanno una brutta fine.

    RispondiElimina