giovedì 25 giugno 2009

Il circuito dei circuìti


















E' lei, è la mia vittima.
io non gioco alla pari, voglio un vantaggio.
il suo dolore mi eccita, mi viene voglia di scoparle la bocca mentre mi racconta di come è dilaniata
la vista aumenta o diminuisce quando si è sopraffatti?deve affondare con me, le schiaccerò quella testa che chiede aiuto.
Quando tutto è da sezionare analizzare scomporre comprendere, quando si è così attaccati alla vita da voler rinascere, lascia che io ti uccida.
Diventerai un faro.





30 commenti:

  1. no, stavo pensando ad una persona che non conosco.
    forse diventeremo amici

    RispondiElimina
  2. pensavo all'insostenibile fascino della calza smagliata...

    RispondiElimina
  3. giardino di enzo) meglio le strettoie ed i passaggi obbligati, la strada chissà dove porta


    bianca) io e te dobbiamo rattoppare una tua autoreggente

    RispondiElimina
  4. ahh, è vero.
    non mi ricordo mai nulla...

    RispondiElimina
  5. son quelle cose che si dicono e poi non si fanno mai

    RispondiElimina
  6. mm. questa è una provocazione...

    RispondiElimina
  7. incontri fatti di silenzi e sapienti rattoppi.

    RispondiElimina
  8. tu fai la sartina e io la calza. zitta.

    RispondiElimina
  9. quindi mi devo rattoppare la calza da sola?
    lo sapevo che c'era la fregatura...

    RispondiElimina
  10. io zitto, tu sartina. scattati una foto con calza smagliata e mettila nella tua raccolta

    RispondiElimina
  11. non devi rattoppare, solo fotografare. poi per il rattoppo interviene la cavalleria.
    cioè io

    RispondiElimina
  12. ah. ti porti la cavalleria... uff. che caldo.

    RispondiElimina
  13. già avevo stirato il vestito buono
    invece tu mi "scherzi"

    RispondiElimina
  14. "Scoparle la bocca" è splendido.

    Io sono dentro un circuito. Mi ci sento. Dil, ogni volta che pubblichi capita che sono depressa e non m'aiuti, eh!

    RispondiElimina
  15. Conosco quella moquette. Mi ci hai fatto sbucciar le ginocchia, tempo addietro.

    RispondiElimina
  16. laura) posterò antidepressivi. circuire i circuiti(sempre dal verbo circuire)

    linda) non riesco più nelle scopate aeree. poi tu sei donna da pavimento. ricordi anche tu l'odore di quella moquette?

    RispondiElimina
  17. scoparti la bocca lo diceva sempre il mio compagno

    RispondiElimina
  18. scoparle la bocca fa tanto animo da colf.
    invece "le schiaccerò quella testa" mi piace un sacco. Ci sono teste che meritano d'essere schiacciate.

    RispondiElimina
  19. donna dilaudid26 giugno 2009 17:26

    nua) le colf ringraziano. forse stava meglio"le schiaccerò quella testa di cazzo"


    linda) noi donne siam così

    RispondiElimina
  20. vabbè, non bisogna essere necessariamente così pignoli da dover specificare.

    RispondiElimina
  21. Ho esaminato bene i capezzoli. Potrebbe essere attività ludica, percuoterle alternativamente i suoi, mediante l'estremità del pene urlando la frase: "non metteremo le mani nelle tasche degli italiani, capito?"

    RispondiElimina
  22. grande favollo: mi piacciono le labbra in quella foto

    RispondiElimina
  23. Navigo in questo mare priva di scialuppa.E lascio a te la ciambella di salvataggio,perchè l'acqua non potrà annegarmi.Ahimè,ahitè,sono una provetta nuotatrice...non sarà di certo il boccaglio a salvarmi...

    RispondiElimina
  24. noivoiessi dilaudid30 giugno 2009 23:17

    fai la bagnina senza boccaglio ahimè ahitè ahisè

    RispondiElimina